Stampante 3D resina o pla?

Stampante 3d resina o pla? Quale tecnica è la migliore?

stampante 3d resina o pla

stampante 3d resina o Pla? Una scelta non facile

Molti di coloro che si occupano di stampa 3D sanno che le stampanti 3D utilizzano tecniche diverse. E molti si ciedono stampante 3d resina o pla? Per qualche centinaio di euro sono disponibili stampanti FDM o SLA. In questo articolo vi mostreremo le differenze tra FDM e SLA e quando sarà opportuno scegliere tra l’una o l’altra tecnica.

  • FDM: di solito le stampanti più economiche funzionano con il processo FDM (Fused Deposition Modeling).Nel processo di produzione, il materiale sintetico viene riscaldato fino a raggiungere uno stato di aggregato quasi liquido e può quindi essere pressato attraverso ugelli sottili. Il filo estremamente sottile che ne risulta viene poi utilizzato per creare i singoli strati del modello.   Il rapporto prezzo-prestazioni di questi apparecchi è ottimo. Le stampanti economiche sono spesso poco costose, ma se si vuole un risultato di stampa decente, bisogna impostare con precisione i parametri di stampa. Anche la rielaborazione manuale è necessaria per una superficie perfetta.
  • SLA: in stereolitografia (SLA), una resina viscosa viene esposta alla luce UV, che poi polimerizza strato per strato. La tecnica ha una risoluzione più alta, consentendo un’immagine stampata molto più precisa e più affidabile da gestire. Il costo delle stampanti e della resina è diminuito drasticamente, e per questo motivo stanno diventando sempre più interessanti per l’uso hobbistico. Tuttavia, i costi di stampa sono circa tre volte superiori a quelli del processo FDM.

 

Ultimo aggiornamento 2021-04-16 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Costi per il materiale e le stampanti 3D

ELEGOO MARS UV

ELEGOO MARS stampante 3d SLA a resina

Il costo iniziale delle stampanti FDM ampiamente utilizzate è inferiore a quello delle stampanti SLA. Mentre gli apparecchi FDM sono disponibili a partire da 100-150 euro, le stampanti SLA costano di più. Ma soprattutto il materiale come la resina risultano più costosi. Ultimamente i prezzi degli apparecchi sono scesi notevolmente. I modelli low cost sono disponibili su Amazon già a partire da circa 200 €. Tutto questo era impensabile fino a qualche anno fa. Il miglior esempio è la Elegoo Mars (recensione), che attualmente costa poco meno di 200 euro e non solo è sorprendentemente ben fatta, ma produce anche risultati di prima classe. Ma anche nel campo delle stampanti FDM, c’è tutta una serie di modelli interessanti a un prezzo da 100 a 250 euro.

Il punto per la riduzione dei costi di stampa va anche alle stampanti FDM. Il materiale (filamenti sintetici) è notevolmente più economico della resina per stampanti SLA. Non vi sono inoltre altri costi per l’utente, a differenza del processo di stampa SLA, che richiede, ad esempio, guanti monouso e alcool isopropanolo per il post-trattamento.

Il costo del PLA, la plastica più facile da lavorare, parte da 10 euro al chilo di filamento. I prodotti di marca o i filamenti realizzati con un’altra plastica costano da due a tre volte tanto. Un altro grande vantaggio con il filamento è il fatto che è compatibile con tutte le stampanti FDM.

Il processo SLA è un’altra storia. Non tutte le resine funzionano con tutte le stampanti a causa delle diverse lunghezze d’onda di luce utilizzate per la polimerizzazione della resina. Quando si acquista resina da marche terzi, questo punto è fondamentale. La Elegoo Mars utilizza una lunghezza d’onda di 405nm, quindi funzionerà con la resina di Anycubic (anch’essa di 405nm). I prezzi per la resina partono da 20 euro per 500 ml. I produttori di marca fanno pagare anche il doppio. Man mano che la tecnologia si diffonde, si può prevedere anche qui un ulteriore calo dei prezzi. I costi si sono già quasi dimezzati durante il 2020. Per i prossimi due anni è previsto un ulteriore dimezzamento dei prezzi.

Qualità di stampa 3D FDM e SLA

oggetto con sla

oggetto tramite SLA

In termini di qualità di stampa, il processo SLA ha chiaramente un vantaggio. Grazie agli spessori dello strato molto più bassi, da 0,01 a 0,2 mm, le stampe sembrano quasi fuse da un unico stampo. Le superfici sono lisce e lucide e gli angoli a spigoli vivi. Con il processo SLA anche i più piccoli dettagli sono visibili.

Con la tecnica FDM, lo spessore dello strato abituale è di circa 0,2 – 0,3 mm, il che si traduce in una formazione a gradini chiaramente visibile. Soprattutto con oggetti di stampa molto filigranati, le stampanti FDM raggiungono i loro limiti. I dettagli si perdono e i bordi tendono a essere rotondi invece che angolari. Tuttavia, se si calibra correttamente la stampante FDM, si possono comunque ottenere ottimi risultati con una piccola rielaborazione. Il requisito fondamentale è che l’oggetto stampato non sia troppo piccolo.

Solidità a la selezione del materiale

In questo aspetto, la tecnica FDM ha dei vantaggi molto evidenti. La ragione di ciò sono i numerosi filamenti specifici disponibili, che in parte permettono una stabilità molto elevata delle stampe. Gli oggetti in nylon o in filamento di carbonio, ad esempio, sono più resistenti delle stampe in ABS. Il numero di tipi di filamenti e colori disponibili è enorme. Ad esempio, esiste un filamento flessibile, fotoluminescente, elettricamente conduttivo, magnetico, sensibile alla temperatura o reattivo ai raggi UV. È disponibile anche la plastica infusa con legno o pietra.

I produttori di resina pubblicizzano una stabilità simile all’ABS del materiale polimerizzato, ma con molti produttori la resina polimerizzata è molto fragile. Almeno è possibile miscelare la resina con la resina polimerizzante flessibile per una maggiore flessibilità. La scelta del colore della resina è certamente inferiore a quella del filamento. Se volete, potete colorare voi stessi la resina bianca e trasparente. A proposito, le stampe trasparenti sono possibili solo con il processo SLA.

Ultimo aggiornamento 2021-04-16 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Tempo richiesto per stampare con FDM e SLA

Con entrambi i tipi di stampanti 3D, i dati 3D devono essere preventivamente suddivisi in singoli strati con l’ausilio di un software. Per le stampanti FDM, c’è un’ampia scelta di software per questo; il software open-source Cura, ad esempio, ha dato prova di sé. La controparte gratuita per le stampanti SLA si chiama Chitubox. Il file di stampa finito viene poi trasferito alla stampante tramite chiavetta USB o scheda di memoria.

Per le stampanti FDM, il tempo di stampa dipende dalla quantità totale del filamento utilizzato. La velocità con cui la testina di stampa si muove gioca un ruolo subordinato ed è limitata dal punto di vista fisico. Quando si stampa una singola piccola figura, la stampante FDM è più veloce di una stampante SLA perché richiede meno strati.

Per le stampanti SLA, il tempo di stampa dipende dal tempo di esposizione della resina e dal numero di singoli strati. Quindi, a differenza della stampante FDM, non importa se viene stampata una sola figura o più figure contemporaneamente, purché si inseriscano nello spazio di stampa allo stesso tempo.

Oltre al tempo di stampa effettivo, la stampante SLA richiede anche la preparazione e la post-elaborazione. La resina dovrebbe essere nella stampante solo quando necessario, in modo che non si indurisca. In pratica, viene riempito solo direttamente prima del processo di stampa. Dopo la stampa, la resina non utilizzata deve essere rimessa nella bottiglia tramite imbuto e filtro. Inoltre, la piattaforma di stampa e la stampa devono essere accuratamente pulite dalla resina in eccesso. Per l’indurimento finale, il risultato di stampa deve poi essere posto sotto la luce UV per 20 minuti. Con la stampante FDM, questo lavoro aggiuntivo non è necessario. Una volta completata la stampa, il prodotto stampato è pronto e può essere utilizzato immediatamente.

Dimensione massima degli oggetti 3D

La dimensione massima di stampa per le stampanti FDM è di solito significativamente più grande rispetto ai modelli economici con tecnologia SLA. Se si desidera stampare gli oggetti più grandi possibili con una lunghezza del bordo fino a 30 cm, non è possibile a fare a meno di una stampante FDM. Le dimensioni massime di stampa dei convenienti modelli SLA sono semplicemente troppo piccole per questo: il modello Elegoo Mars, ad esempio, consente solo dimensioni di 120 × 86 × 155 mm.

In termini di spazio richiesto, una piccola stampante SLA ha un vantaggio. La resina occupa anche molto meno spazio dei rotoli di filamento ingombranti. Ciò che non va dimenticato, tuttavia, è lo spazio aggiuntivo necessario per la pulizia del prodotto stampato e della stampante.

Rumorosità e odore durante la stampa

Nessuna delle stampanti economiche funziona in silenzio. A causa del minor numero di componenti in movimento, tuttavia, le stampanti SLA sono notevolmente più silenziose; in questo caso, le ventole della sorgente di luce UV sono particolarmente evidenti in modo negativo. Quando si tratta di odore, la stampante FDM si rivela vincente, almeno in combinazione con il filamento PLA. Con altri materiali come l’ABS, la fusione ad alte temperature porta anche a vapori nocivi e a odori chimici sgradevoli.

Inoltre, quando si usa la resina, c’è sempre un odore notevole e cattivi gas tossici. Chiunque lavori con la resina deve sempre utilizzare una protezione respiratoria e ventilare bene. Ciò vale anche per la rielaborazione con alcool isopropanolo.

Conclusione: allora quale tecnica è quella migliore? Stampante 3d resina o pla?

Le stampanti FDM sono l’ingresso più conveniente nel mondo delle stampanti 3D. Sebbene siano meno precise delle stampanti SLA, offrono comunque una qualità decente con spessori di strato a partire da 0,1 mm. Il presupposto è sempre la corretta taratura e l’impostazione del software. I modelli economici offrono spazio per oggetti con una dimensione del bordo di circa 15-30 cm. Solo chi dà importanza a una superficie perfetta deve dare una mano e rielaborare il prodotto stampato. Un grande vantaggio del processo di fusione è l’enorme selezione di filamenti disponibili. Oltre a molti colori, sono disponibili anche un’ampia varietà di proprietà dei materiali. Inoltre, i materiali sono relativamente poco costosi. Se avete bisogno di particolari proprietà dei materiali o di stampare molto, è meglio una stampante FDM.

In termini di qualità di stampa e precisione dei dettagli, il processo SLA è chiaramente in vantaggio. I singoli strati con 0,05 mm e meno sono difficilmente riconoscibili. Tuttavia, la stampa degli strati molto sottili richiede molto tempo ed è relativamente costosa. Uno svantaggio delle stampanti SLA è lo spazio per la stampa molto più ridotto. La tecnologia non è adatta per le stampe di grandi dimensioni. Un altro svantaggio del lavoro con la resina liquida è l’odore e il lavoro che deve essere fatto dopo la stampa vera e propria. Il processo di pulizia e di post-curing sotto la luce UV richiede un tempo supplementare. La scelta di materiale con la resina è più piccola che con il filamento.

Se l’obiettivo è quello di stampare in grande e/o a basso costo, una stampante FDM è la scelta migliore. Se la qualità è principalmente importante, le stampanti SLA sono le più adatte.

Stampante 3d resina o PLa | Pro & Con

Vantaggi SLA

  • Stampare più oggetti contemporaneamente non costa più tempo
  • La risoluzione è, a seconda del modello, molto, molto precisa, i singoli “strati” sono sottilissimi (0,01 mm)
  • Sviluppo di calore e consumo di energia elettrica ridotti
  • Rumorosità operativa ridotta
  • Lo spazio occupato per l’intero dispositivo è spesso inferiore

Svantaggi SLA

  • Sono necessari ulteriori accessori (indurente UV)
  • Resina potenzialmente tossica
  • non facilmente rimediabile o nessun kit fai da te
  • Dimensione della stampa ridotta
  • Costo materiale superiore
  • Sono possibili solo modelli in monocolore

Vantaggi FDM

  • Costi del materiale più bassi (filamento)
  • Costi delle stampanti 3d FDM ridotti
  • Velocità di stampa maggiore
  • Manutenzione e modding friendly

Svantaggi FDM

  • La struttura stratificata degli oggetti non crea superfici lisce
  • Le forze di trazione perpendicolari alla direzione della pressione possono facilitare la separazione degli strati più rapidamente
  • Non sono possibili stampe trasparenti