La migliore stampante 3d – Guida all’acquisto 2017

La stampa di foto e documenti su carta è già da molti anni una parte integrante della nostra vita (lavorativa).
stampanti-3d-economiche
Tuttavia stampare gli oggetti giusti e quindi creare qualcosa, sembra
ancora fantascienza.
Questa possibilità è data già per l’uso domestico. Se un paio di anni fa erano solo le grandi aziende ad utilizzare le stampanti 3D per la produzione, oggi esistono modelli a prezzi accessibili di cui l’utente privato può fare buon uso.
Fabbricazione di action figure, parti di ricambio per dispositivi elettronici e molto altro rendono innanzitutto la vita quotidiana più facile, ma soprattutto più creativa – poiché con stampanti 3D tutto è realizzabile. Anche in caso di piccoli problemi della quotidianità (tacchi rotti delle scarpe o simili) la stampante 3D svolge un buon servizio. Per non perdere la panoramica nell’acquisto di stampanti 3D vi raccomandiamo il nostro confronto tra stampanti 3D, qui si può ottenere un quadro sui diversi modelli.

 

Migliori stampanti 3D

Sharebot KIWI Stampante 3D

864,62 €*iva inc.
*aggiornato il 17.10.2017 alle ore 23:18

XYZprinting da Vinci 2.0A Stampante 3D

678,60 €*716,44 €iva inc.
*aggiornato il 22.10.2017 alle ore 23:52

Come funziona una stampante 3D?

 

Per capire come funziona una stampante 3D, si dovrebbe sin dall’inizio smettere di confrontarla con una stampante tradizionale. Con le stampanti che abbiamo finora a disposizione in ufficio o anche in casa, si stampa solo su carta e si applica anche colore. Al contrario, con una stampante 3D da un materiale si produce qualcosa di nuovo.

Quindi una stampa 3D è possibile, tuttavia è necessario innanzitutto un progetto bidimensionale, che si crea con un programma CAD.  A tal fine anche app possono aiutare a sviluppare un modello e infine si può creare un progetto bidimensionale con uno scanner 3D che si usa come base. Quando il progetto è elaborato, inizia il processo di stampa.

 
Il software della stampante 3D trasmette tutte le informazioni necessarie alla stampante che poi, a seconda del procedimento di stampa, realizza l’oggetto desiderato. Può essere un ornamento, come ad esempio un vaso, ma sono possibili anche giocattoli, parti di ricambio, mobili e persino scarpe e simili. 

Vantaggi e svantaggi delle stampanti 3D

Per persone propense alla creatività o alla tecnica, le stampanti 3D sono una vera benedizione. Permettono di diventare produttori di varie cose e quindi non solo di concepire idee per prodotti anche di utilizzarli.

D’altro canto le stampanti aiutano anche nella vita quotidiana e creano pezzi di ricambio nel caso in cui qualcosa si rompa o rendono possibile la riqualificazione di oggetti già esistenti. Sono quindi veri talenti a tutto tondo e hanno perciò trovato velocemente la strada nella sala domestica degli hobby. I loro vantaggi sono anche numerosi e a questi appartengono soprattutto:

Pro:

vantaggio

  • Costi gestibili d’acquisto
  • Costi calcolabili di stampa
  • Libertà creativa
  • Scelta pressoché illimitata di materiale
  • Minimo spazio necessario
  • Modelli 3D esistenti possono essere sempre ristampati senza grande sforzo

Contra:

svantaggio

Ma dove c’è luce, ci sono ovviamente anche ombre. Soprattutto se si volesse acquistare una stampante 3D per l’uso privato, si dovrebbero considerare anche gli svantaggi per prendere la decisione giusta. A questi appartengono:

  • Non tutte le stampanti possono gestire tutti i materiali –  si dovrebbe prima di tutto riflettere su cosa si vorrebbe stampare
  • non tutto è stampato in modo fedele all’originale e deve quindi eventualmente essere ritoccato
  • a seconda del modello, la stampa può durare anche molte ore o giorni

stampante 3d info

Prima di prendere in considerazione l’acquisto di una stampante 3D si dovrebbe chiarire soprattutto la questione del materiale. I vari procedimenti di stampa che sono offerti con i diversi dispositivi hanno in seguito ripercussioni sull’oggetto stampato. Quindi non esiste una stampante 3D per uso privato con cui si possa fare tutto. Tuttavia esistono vari modelli che producono esattamente ciò che è necessario. Chi si procura informazioni in anticipo, avrà lunga soddisfazione con il dispositivo.

Le migliori stampanti 3D

Non è facile rispondere alla domanda sulle migliori stampanti 3D per l’uso privato. I requisiti per un tale dispositivo e naturalmente anche i risultati differiscono fortemente. A ciò si aggiunge il fatto che non tutti quelli che vorrebbero acquistare una stampante 3D hanno a disposizione lo stesso budget. Ma si possono naturalmente dare raccomandazioni per budget diversi, che si basano sulle esperienze degli utenti.

Calcolo dei costi di stampa sostenuti

Nell’acquisto di una stampante 3D i costi costanti giocano naturalmente un ruolo importante. Avere in casa un dispositivo moderno è una cosa. Utilizzarlo regolarmente, ammortizzando l’investimento, è un’altra. Alla fine la stampante da sola è inutile, poiché è necessario anche materiale di stampa.Prezzo Stampante 3D

Nell’ambito della stampa si parla di filamenti. I costi di un filamento si danno al chilo e iniziano con numeri a due cifre e possono naturalmente, a seconda del materiale, anche aggirarsi intorno a cifre molto più elevate. In uso privato, si stampano piuttosto

raramente modelli con più di un chilogrammo di peso.

ctc bizerCosì si possono però calcolare facilmente i costi per una stampa. Agli effettivi costi del materiale si deve sempre calcolare un po’ di taglio, si calcola secondo la stampante 5-10% con uno e si può essere sicuri del calcolo del prezzo di una stampa.

Inoltre si sostengono ovviamente costi per il consumo di elettricità, che possono essere calcolati con il numero necessario di watt forniti. Sebbene la stampante non abbia costantemente bisogno della massima potenza, è tuttavia possibile ottenere un valore di riferimento per il calcolo dei costi di stampa. Tutti questi fattori appartengono alla stima dei costi di stampa e chi è molto preciso può naturalmente includere anche il deterioramento.

Tuttavia quest’ultimo non è così facile da calcolare, poiché nella fase preparatoria non è chiaro se siano necessarie parti di ricambio o se si debba acquistare una nuova apparecchiatura. Se tuttavia si volesse prendere in considerazione, si raccomanda di stimare in anticipo un’approssimativa durata di utilizzo e di conseguenza includere il deterioramento come valore fisso.

Prezzo stampante 3D nell’acquisto

 

sharebot

Se pochi anni fa le stampanti 3D erano ancora troppo costose, oggi esistono certamente già modelli a prezzi molto ridotti, acquistati soprattutto da utenti privati. Per esempio esistono dispositivi di base già da 250 Euro, per 600 fino a 800 Euro si ottengono già dispositivi di alta qualità e da 1000 Euro inizia la cosiddetta categoria premium.

Ciò non implica necessariamente che i dispositivi più costosi siano i migliori e che con i più economici non ci si possa divertire. Ciò che conta, come spesso accade, è cosa si intende fare con il dispositivo. Conta inoltre il rapporto qualità/prezzo, che si dovrebbe considerare al momento dell’acquisto. Quindi emergono dispositivi economici, se si volessero per esempio creare oggetti da esposizione, che non devono mantenere grandi carichi.dividere

Se l’obiettivo è stampare cose per le esigenze quotidiane, vale la pena investire qualcosa in più e comprare una stampante che possa produrre oggetti robusti. Se si desidera la qualità più elevata, se la stampa deve essere inoltre fedele all’originale e se si attribuisce molto valore ai dettagli, convengono anche i prodotti nella fascia alta di prezzo. Oltre alla stampante 3D in sé, ricopre un ruolo importante anche il software che si usa.

E alla fine, al momento dell’acquisto, si dovrebbe anche tener presente come sono i costi. In alcuni dispositivi per esempio sono utilizzabili solo determinati filamenti, che causano naturalmente costi aggiuntivi. Oltre alle stampanti 3D esistono anche kit di montaggio di stampanti 3D a cui si rivolgono soprattutto hobbisti inesperti che vorrebbero costruire una stampante 3D. Queste sono naturalmente più economici nell’acquisto, ma è tuttavia richiesto anche il proprio lavoro.

 

Acquistare stampanti 3D – quale prezzo si deve prevedere?

 

prezzo

Per l’acquisto di una stampante 3D non solo il prezzo dovrebbe essere determinante. I procedimenti di stampa già presentati costituiscono la base della decisione d’acquisto. In base al procedimento di stampa si dovrebbero individuare anche i costi per il materiale. Nel prossimo passaggio si consiglia di esaminare con attenzione i vari produttori.

ridgeyard

Chi ha esperienza nel settore della stampa 3D, è presente già da tempo sul mercato e convince per un buon rapporto qualità/prezzo? Al riguardo va considerato se si abbia libera scelta nell’ambito dei filamenti. Se si possono utilizzare solo determinati filamenti, che sono probabilmente distribuiti solo dal produttore, si possono calcolare costi aggiuntivi.

Inoltre si dovrebbe considerare sempre dove dovrebbe stare la

stampante 3D. Se è previsto un posto nell’ufficio o in casa, giocano un ruolo importante anche la formazione di rumori e odori. Se è disponibile una sala degli hobby, su questo punto a sua volta si può eventualmente scendere a compromessi.

Stampanti 3d economiche

Prezzo stampante 3D fino a 500 Euro

Qui è da citare soprattutto la stampante 3D Flashforge 1169. Convince con una gestione davvero semplice e offre anche la possibilità di utilizzare materiale di altri produttori. Questa stampante 3D è progettata per PLA (acido polilattico) che non forma praticamente alcun odore durante la stampa e convince per la stabilità. Nella consegna della stampante è incluso un primo filamento e grazie al software del prodotto si può cominciare subito con la prima stampa, senza dover prima fare pratica.

Colido cold3d-lmd028 X DIY stampante 3d

269,00 €*399,90 €iva inc.
*aggiornato il 17.10.2017 alle ore 23:22

FlashForge Finder Stampante 3D con touch screen

496,99 €*499,00 €iva inc.
*aggiornato il 17.10.2017 alle ore 23:21

Prezzo stampante 3D fino a 1000 Euro

Poco oltre i 500 Euro si trova Dremel 3D40 Idea Builder, che è consegnata con tre tappetini di stampa e una bobina di filamento. Anche qui non sono necessarie competenze speciali per mettere in funzione la stampante per la prima volta. I dati di stampa possono essere trasmessi alla stampa direttamente tramite computer, una chiavetta USB o tramite Wi-Fi e la sicurezza è garantita da un’area chiusa di lavoro con funzione di allarme. Inoltre qui come materiale si usa PLA

3D Systems Cube 3 Stampante 3D

649,99 €*1299,14 €iva inc.
*aggiornato il 17.10.2017 alle ore 23:22

Sharebot KIWI Stampante 3D

864,62 €*iva inc.
*aggiornato il 17.10.2017 alle ore 23:18

Stampanti 3D professionali

Prezzo stampante 3D oltre i 1000 Euro

Chi volesse stampare un piccolo oggetto decorativo non solo di tanto in tanto, ma è più ambizioso, con modelli economici prima o poi raggiungerà il limite. Ma ci sono naturalmente anche dispositivi che sono in grado di soddisfare le esigenze più alte. Qui si devono raccomandare soprattutto i dispositivi del produttore Ultimaker. Con la stampante 3D Ultimaker 2+ o la stampante 3D Ultimaker 3 Dual Extrusion si soddisfano anche alte aspettative – ma anche queste hanno un loro prezzo. Attualmente i dispositivi non sono disponibili a meno di € 2000 o € 3.500, ma soddisfano anche esigenze industriali.

Quali criteri ricoprono un ruolo nell’acquistare una stampante 3D?

Come già accennato, prima dell’acquisto di una stampante 3D si dovrebbe considerare cosa si dovrebbe stampare con essa in futuro.

criteri

Solo quando ciò è chiaro, si può scegliere il modello giusto. I vari modelli si differenziano nel procedimento di stampa e naturalmente nel materiale che può essere utilizzato. Si offrono stampanti 3D con i seguenti procedimenti:

  • Produzione di oggetti laminati
  • Stereolitografia
  • Modellazione a deposizione fusa
  • Sinterizzazione Laser Selettiva

 

Con questi procedimenti l'oggetto è creato e incollato strato per strato. I contorni vengono infine ritoccati con un coltello o laser. Per la produzione di oggetti laminati si possono utilizzare carta o plastica per la stampa.

Il procedimento stereolitografico è il più antico e probabilmente la tecnica più matura nella stampa 3D. Anche in questo caso si tratta di un procedimento a strati in cui la resina sintetica viene versata in una vasca. Prima che venga applicato lo strato successivo, il precedente è indurito tramite un laser UV e così si prosegue strato per strato. Questo procedimento è specialmente adatto se si desiderano strutture lisce e delicate.

La Modellazione a deposizione fusa, o anche processo di fusione a strati, è comunemente utilizzata per l’uso domestico. Il materiale di stampa 3D è applicato attraverso un ugello su una piattaforma di costruzione. L’ugello è riscaldato in modo che il materiale in esso si liquefaccia e si possano applicare i singoli strati. Poiché i strati sono estremamente sottili, si seccano subito all’aria.

Questo procedimento di stampa sta acquistando popolarità, in cui si fa ricorso a una polvere di plastica, metallo o ceramica.  Questa si applica nuovamente strato per strato su un’area di lavoro. In seguito un meccanismo con racle o rulli insieme a un laser garantisce che gli strati si fondano tra loro.

procedimenti di stampa hanno inoltre una grande influenza sul materiale che si può utilizzare. E ciò a sua volta influenza i costi sostenuti per la stampa. La scelta del processo di stampa è quindi il criterio più importante nell’acquisto di una stampante 3D. Eventualmente sono importanti anche altri criteri, come ad esempio la velocità di stampa e il livello sonoro della stampante, che proprio come la formazione di odori, si devono considerare nell’uso privato.

 

Dove si può acquistare una stampante 3D?

Se con l’aiuto del nostro confronto hai scelto un modello, considera se faresti meglio ad effettuare un acquisto online o presso dettaglianti specializzati.

Il fatto è che spesso presso dettaglianti specializzati devi calcolare un prezzo maggiore rispetto a un ordine online. Tuttavia il dettagliante locale può aiutarti se non hai esperienza con stampanti 3D e cerchi un modello che sia adatto alle tue esigenze.modelloacquistare stampante 3d

Lo svantaggio principale nei negozi specializzati è il prezzo più alto. A ciò si aggiunge che, soprattutto in piccoli centri, spesso predomina un’offerta ristretta. Quindi le tue possibilità di scelta sono limitate.

L’assortimento di stampanti 3D su Internet è molto grande. Ti dà libertà di scelta che non ottieni in questa forma presso commercianti locali.  Un altro vantaggio è il prezzo che online diventa decisamente più economico che nei negozi specializzati. Ciò permette un vero risparmio nell’acquisto di modelli di alta qualità. In pochi secondi puoi effettuare online un confronto su rapporto qualità/prezzo e ricevere una panoramica diretta delle valutazioni di altri acquirenti.

Progressi della tecnica

progressoCon i costi in calo, sempre più persone considerano l’acquisto di una stampante 3D. Questo interesse e i processi produttivi più economici incidono anche sullo sviluppo della tecnica. Maggiore è il numero di potenziali acquirenti, maggiore è anche l’investimento nel progresso.

In generale è già sorprendente come nel frattempo con una stampante 3D possiamo produrre e disegnare oggetti esattamente secondo i nostri gusti. Ma in realtà la tecnica sta ancora muovendo i primi passi, anche se già molto è reso possibile. Gli esperti vedono qui ancora un grande potenziale di evoluzione.

Soprattutto nel settore medico, in cui nel frattempo con procedimenti di stampa 3D si possono creare protesi e persino organi, siamo ancora ben lungi dalla fine delle possibilità. Anche per l’uso privato, nei prossimi anni possiamo sicuramente apprezzare molte altre innovazioni.

Attualmente il progresso della tecnica è già così avanzato che si possono produrre oggetti di uso quotidiano con facilità e soprattutto a prezzo ridotto. Ciò rende facile lasciar correre liberamente la nostra creatività e esprimere la nostra individualità attraverso oggetti stampati e utilizzabili. Ormai si trovano online numerosi modelli di stampanti 3D ma è anche possibile la libera progettazione se ci si diletta ad esplorare tutte le possibilità del software.

 

Conclusione

Chi volesse acquistare una stampante 3D, si ritrova a dover prendere molte decisioni. Ma vale davvero la pena fare i conti con i singoli materiali e procedimenti di stampa. Solo così la stampante può soddisfare le esigenze nonché le aspettative e anche i costi derivati si trovano in un margine adeguato.

Per l’inizio esiste nel frattempo una gamma di dispositivi economici e si può risparmiare ancora più denaro, se si fa ricorso a un kit di montaggio di una stampante 3D. In tutto questo è tuttavia garantito tantissimo divertimento e la possibilità di lasciar correre libera la creatività.